Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Automotive: settembre è il mese del noleggio

Automotive: settembre è il mese del noleggio


Il settore automotive conferma la sua crescita anche nel mese di settembre nonostante il proprio distintivo dualismo: pur con un giorno lavorativo in meno rispetto al settembre 2016 infatti le auto vantano un aumento di immatricolazioni di circa l’8,29% a quota 166.759 (erano 154mila nello stesso mese dello scorso anno) mentre i veicoli commerciali denunciano un calo del 6,75% stando ai dati Dataforce.

Crescono le immatricolazioni con noleggio a lungo e breve termine

Si è potuto dedurre che l’andamento positivo del mese di settembre è stato frutto soprattutto dei numerosi contratti di noleggio a lungotermine (più 16,04% e più 19,80% nel cumulato 2017) e del breve terminecon un incremento pari al 73%. Si può dedurre che il saldo del 2017 del rent-a-car è positivo del 16%. In flessione la quota dei privati che scende sotto il 3,77% pari a una diminuzione delle vendite di circa 3.500 unità. A settembre il saldo annuale delle vendite ai privati va in negativo di 1,55%, con un meno 13.500 vetture. In calo anche leflotte di proprietà (meno 13,39% a settembre e meno 7,53% nei primi nove mesi dell’anno).

Le case cresciute di più a settembre?

Sono Seat, Nissan, Jeep, Suzuki e Renault le cinque Case cresciute di più a settembre, dal +44% del brand spagnolo al +93% della Renault. In positivo anche Audi, Citroen e Alfa Romeo, mentre in negativo Jaguar, Mitsubishi, Honda e Porsche, brand però che nel cumulato complessivo sono a segno più.

Salvatore Saladino, Country Manager di Dataforce Italia dichiara: “Il mercato dell’auto prosegue il suo andamento positivo anche a settembre. A fine anno, la previsione di Dataforce ipotizza il superamento dei 2 milioni di nuove targhe, esattamente 2.067.000, con una quota dei privati sotto al 60%, una delle True Fleet attorno al 17% e una sempre più cospicua market share degli Special Channel attestata ormai oltre il 30%”

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×