Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Binomio Supply Chain e social media: perché conviene

section_image

Se mai vi è capitato di pensare ad una integrazione tra questi due mondi, potrebbe essere arrivato il momento di prendere in considerazione questo trend, per migliorare le comunicazioni ed iniziare ad avere prima di tutto un degno repository di conoscenze, oltre a tanti altri vantaggi.

Non è da poco infatti, la possibilità di creare un knowledge network, in cui lo sfruttamento di social come Facebook, Twitter o anche solo blog in generale, permettono di recepire velocemente un feedback dagli utenti in tempo reale. Ciò riguarda poi non solo i clienti, ma anche i supplier: in un’unica pagina infatti, sarebbe possibile dialogare con i fornitori, fornire foto, video, e ogni informazione necessaria, riuscendo al contempo a mantener facilmente traccia di ogni scambio di informazioni. In un colpo solo, l’azienda che ha bisogno, ad esempio, di una fornitura, potrebbe utilizzare la sua pagina social e contattare solo i supplier. Con questa semplice azione quindi, verrebbe fornito un unico centro di informazioni che rende possibile non perdere più tempo alla ricerca di mail o siti.

In un mondo in cui la richiesta di informazioni su dispositivi mobili è alle stelle poi, non è consigliabile non restare al passo: l’accesso istantaneo alle news  deve essere la priorità. Perché ormai è appurato che la cara e vecchia email risulta insufficiente: può facilmente venir ignorata e cestinata, o direttamente segnalata dalla posta elettronica come spam, senza che neanche abbia avuto la possibilità di finire sotto gli occhi del potenziale cliente.

Un altro aspetto da cui si può trarre un giovamento poi, è il costruire delle relazioni con i fornitori che siano collaborative; avere delle strette relazioni con i supplier più importanti è essenziale. A tal fine si può costruire una rete di piattaforme social che siano le basi per la costruzione di questo tipo di community: dove informazioni critiche, opportunità, possano essere condivise in tempo reale; ciò costituisce un valore all’avanguardia per molte organizzazioni, e può solo che stimolare l’innovazione nella catena di fornitura.

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×