Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Come gestire gli imprevisti nella supply chain

section_image

Gli imprevisti  sono fattori che purtroppo è quasi impossibile evitare, tutte le attività connesse allo svolgimento di un business presentano sempre dei margini di rischio non riducibili, ciò nonostante, è il come questi imprevisti vengono affrontati che può fare la differenza: un buon piano di risk management è essenziale per limitare i danni nella gestione di una supply chain, dove una sua interruzione può significare impatti su fornitori, clienti e su tutta l’intera catena del valore.

Primo passo per ammortizzare eventuali imprevisti, è individuare le potenziali aree di rischio: che essi siano scaturiti per un’ eventuale mancanza di componenti, problemi di inventario per inaccurate previsioni della domanda, volatilità del sistema economico, disastri naturali, cambi del personale, investimenti fallimentari, qualità dei prodotti, concorrenza, perdita di partner, e via discorrendo, è bene tenere tutto a mente ed elaborare una possibile soluzione per tutti quei problemi che spesso sono esterni all’azienda.

Analizzato ciò, si è già un passo avanti nella loro gestione e risoluzione. In questo momento sarà essenziale stabilire come trattare management, fornitori e clienti, per mantenere i rapporti e stabilire al contempo quale impatto il problema avrà su ricavi e costi, puntando alla più veloce risoluzione.

In ogni momento comunque, è bene  tenere in considerazione l’intero processo delle cose, dai fornitori al consumatore finale, mantenendo quindi il livello di visibilità tra i diversi livelli di filiera; una visione parziale della catena non potrà che portare ad una comprensione parziale del problema, che si tradurrebbe in una perdita di tempo preziosa, con un calo dei ricavi e un calo della soddisfazione dei clienti.

In tutto ciò un ruolo essenziale lo giocano le piattaforme di collaborazione real time: quando l’amministrazione di un business è delocalizzata nel mondo, risolvere con urgenza un problema può risultare complicato, se si fa affidamento sui vecchi strumenti come mail, telefono o fax. È per questo essenziale fare affidamento su mezzi più immediati come il real time, il quale permette di avere una visuale completa della situazione in tempi estremamente brevi, permettendo di prendere per tempo le giuste decisioni.

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×