Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Consigli utili per la gestione della tua flotta aziendale

Consigli utili per la gestione della tua flotta aziendale


A molti la figura del fleet manager non è ancora chiara, cosa fa nello specifico? Di cosa si occupa? Qual è la sua principale mansione?

Il fleet manager deve prima di ogni cosa effettuare la selezione dei mezzi da inserire nelle flotte aziendali così da poter delineare una car policy utile a definire le regole e le politiche d’uso del parco auto. Prima di ogni cosa deve tenere conto delle attività dell’impresa e delle esigenze di spostamento di ciascuna figura professionale inserita nell’organico e quindi strutturare una flotta assortita che presenti un equilibrio di auto e veicoli commerciali.

Purtroppo la car policy viene troppo spesso sottovalutata quando dovrebbe invece essere parte integrante delle modalità di gestione delle flotte aziendali, anche nelle realtà più piccole. Vediamo quindi quali sono le linee guida da applicare nella gestione quotidiana del parco auto per ottimizzare i costi specialmente quelli legati al carburante.

- Trova la soluzione migliore per la tua flotta

  • Una flotta deve essere varia e adeguatamente equipaggiata con allestimenti interni
  • È importante scegliere gli equipaggiamenti e gli allestimenti interni così da semplificare la vita delle persone che useranno i diversi mezzi.
  • Bisogna studiare le tratte, le soste e le percorrenze così da scegliere i mezzi di conseguenza: spostamenti frequenti e lunghi viaggi rendono più convenienti i mezzi con motore diesel, mentre se si prevede di fare pochi spostamenti ci si può orientare verso le auto a benzina.
  • Non dimenticare mai di considerare auto ibride ed elettriche ad esempio se il focus dell’azienda è sull’ambiente si può fare un pensiero e scegliere questo tipo di motorizzazione.

 

Sia nel caso in cui si debba costruire una flotta da zero, sia nel caso in cui vadano sostituiti solo alcuni modelli o integrati di nuovi è bene porre la massima attenzione alla forma contrattuale. Non c’è solo l’acquisto, anzi, spesso si rivela strategicamente migliore orientarsi verso il leasing o verso il noleggio di auto aziendali a lungo termine, formula che forselascia la maggiore libertà, dal momento chetutti i costi sono sintetizzati nel canone mensile e non ci si deve preoccupare né della manutenzione né delle questioni burocratiche.

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×