Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Delivery management: la rivoluzione digitale nel campo delle consegne

Delivery management: la rivoluzione digitale nel campo delle consegne


In Italia ci sono 97 mila imprese che si occupano di logistica e che insieme fanno una fetta considerevole del mercato per un valore totale di circa 108 miliardi. Come hanno notato gli esperti di Intesa (azienda del gruppo IBM specialista della supply chain in ambito B2B) era inevitabile che progresso e digitalizzazione coinvolgessero anche il settore in questione e proprio alla luce di ciò hanno recentemente organizzato il “Next Logistics”.

Secondo gli addetti ai lavori interpellati, i problemi che il digitale potrebbe risolvere, sono tre:

«Le tecnologie ci sono, e anche una buona predisposizione dei tre tipi di attori principali: aziende committenti, operatori logistici, e trasportatori. Da nostre indagini risulta che tra l'80% e l'85% di aziende committenti e operatori logistici usa già tecnologie digitali di gestione di trasporti e consegne o intende usarle, e anche i trasportatori sono molto più interessati di quanto si pensi. Il problema è favorire il dialogo tra gli attori, sfatare i falsi mitie diffondere dati concreti sui benefici».

- Trova la soluzione migliore per la tua flotta

È ovvio Il percorso – e la condivisione delle informazioni con i partner – possono essere graduali, e così i benefici. Si stima che la «dematerializzazione unilaterale degli archivi potrebbe far risparmiare 2 euro a consegnalato emittente, e fino a 4 euro lato ricevente. Quindi con la digitalizzazione dei flussi informativi del processo di trasporto i benefici sono tra 10 e 15-18 euro a consegna, mentre la completa dematerializzazione e digitalizzazione del processo comporta benefici tra 15 e 20-25 euro a consegna, considerando anche i vantaggi indiretti, tipo la maggiore soddisfazione dei clienti».

È poi utili parlare diBlockchain, come precisa Fabio Malosio di IBM Italia. «Ogni prodotto ha la sua storia da raccontare, dalla frutta da tavola alle t-shirt di cotone, fino ai diamanti: le loro supply chain passano attraverso tanti operatori, il problema è che ciascuno si tiene i suoi dati».

Per questo motivo la tecnologia Blockchain diventa indispensabile per un futuro miglioramento, questa infatti fa “il tracking del tracking”, essendo un database distribuito che registra le informazioni e le transazioni in modo verificabile e non modificabile, mettendole poi a disposizione di tutti gli attori di una supply chain.

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×