Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Flotte: gestione più efficiente con l’outsourcing.

Flotte: gestione più efficiente con l’outsourcing.


Strumenti innovativi si affacciano sul mercato per gestire adeguatamente le flotte di veicoli commerciali.

Gestire all’esterno ma maturare competenze all’interno: la sfida del fleet management.

Il fleet manager deve gestire quotidianamente una grande quantità di task, sposso molto impegnativi dal punto di vista delle tempistiche e anche complicate da un punto di vista gestionale.

È per questo che molte aziende che si trovano alle prese con flotte consistenti di veicoli commerciali, leggeri o pesanti, scelgono di affidare la gestione – soprattutto operativa –all’esterno, ovvero in outsourcing, il che consiste nel delegare tutta una serie di attività legate alla gestione della flotta ad altro soggetto, dedicandosi così ad attività professionalmente più motivanti.

Questa possibilità consente alle aziende di continuare a tenere sotto controllo tutti i processi della gestione delle flotte e anzi aumentarne l’efficienza: si rileva il modo più efficace di gestire una flotta aziendale.

Con l’outsourcing il Fleet Manager viene alleggerito di tutta una serie di attività, compresa la gestione delle criticità: l'operatività del parco veicoli, il payroll con le Risorse Umane, le fatture con il Finance. 

Attraverso l'outsourcing le attività normalmente svolte dal Fleet Manager vengono esternalizzate a un soggetto terzo a cui viene affidata anche la gestione di un sistema integrato di reportistiche, per consentire al cliente un controllo rapido e puntuale e un’immediata acquisizione delle informazioni necessarie alla governance della flotta.

L'attività è, tra l'altro, modulabile in modo che il Fleet Manager possa decidere quali specifiche competenze voglia demandare e quali invece preferisce tenere per sé. 

Innovativi strumenti informatizzati supportano queste attività, assicurando rilevazione in tempo reale e controllo puntualedi dati sia di tipo statico (ad esempio le scadenze, le assicurazioni, le rate leasing le manutenzioni) che di tipo dinamico (consumo caburante, soste a motore acceso, percorsi).

L’introduzione di nuovi sistemi informatizzati determina cambiamenti nei processi operativi aziendali che vanno seguiti con percorsi di consulenza di ridisegno dei ruoli e delle responsabilità e percorsi formativi di change management.

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×