Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

L'A22 vuole verificare e migliorare la qualità del sonno dei drivers

L'A22 vuole verificare e migliorare la qualità del sonno dei drivers

L'A22 vuole verificare e migliorare la qualità del sonno dei drivers


L’Autobrennero, la polizia stradale, il centro di medicina del sonno di Verona e tutte le varie associazioni degli autotrasportatori si sono unite in un’iniziativa di primaria importanza: tutelare la vita dei drivers. “Non morire di sonno” è il nome della campagna pensata con lo scopo di sensibilizzare e controllare la qualità del riposo di camionisti e conducenti. Consapevoli dei rischi legati alle apnee ostruttive del sonno, i conducenti potranno usufruire di check upgratuiti da effettuare all’interno dell’autoporto d Sadobre, vicino Vipiteno le sere di mercoledì, giovedì e venerdì.

Questo è solamente uno dei tanti servizi che l’A22 sta attuando per raggiungere in anticipo in traguardo di zero vittime nel trasporto individuato per il 2025 dall’Unione europea. Si penserà in seguito a distribuire correttamente barriere e guard rail in grado di affrontare gli urti dei mezzi pesanti, di stendere manti drenanti, di realizzare piazzole per la sosta di emergenza. Nei primi cinque mesi del 2017 gli incidenti sono diminuiti del 13,2% e il numero dei feriti del 16,5% rispetto i primi cinque mesi del 2016.

Il tuo browser è obsoleto

Aggiorna il tuo browser per visualizzare questo sito correttamente Aggiorna il mio browser ora

×